Skip to content

Perché e come arieggiare il materasso per il mantenimento e l’igiene?

Arieggiare correttamente un materasso è importante, non solo per allungarne la durata, ma soprattutto per preservare la nostra salute, considerando che noi tutti passiamo molte ore nel nostro letto, e che per evitare il moltiplicarsi di batteri e acari nel materasso è importante seguire tutti gli accorgimenti necessari a mantenerlo pulito e igienico nel tempo, anche e soprattutto per preservare la nostra salute da fastidiose allergie respiratorie.

come arieggiare il materasso

Quando e perché arieggiare un materasso

Arieggiare il materasso è importante per una serie di motivi, che possono essere riassunti nei seguenti:


• il prolungamento della vita del materasso
• l’eliminazione di batteri e acari
• il mantenimento della forma e della struttura originaria


Come si nota arieggiare un materasso è importante, non solo per l’igiene, ma anche per mantenere intatta nel tempo la sua struttura originaria.
Per preservare la durata nel tempo del materasso è infatti necessario effettuare una minima manutenzione dello stesso, considerando che il sudore e il peso della persona possono velocizzare il processo di logoramento delle fibre interne, con la conseguenza che nel breve tempo sarà necessario cambiarlo.


Se non si effettua una buona manutenzione le fibre si sfalderanno, tenderanno a diventare molli, con conseguente inabissamento della struttura del materasso (lo stesso discorso vale naturalmente per la parte interna, che rischia di indebolirsi e risultare scomoda).


E’ bene ricordare che un materasso troppo morbido è spesso causa di mal di schiena e spalle, perché non è in grado di supportare il nostro peso.


Dormire su un materasso di buona qualità è importante per la propria salute, ma ancora più importante preservarlo dall’attacco degli acari, piccoli insetti non visibili ad occhio nudo, per questo è importante acquistare dei materassi di qualità e anallergici.

 

Leggi anche: quando è il momento di cambiare il materasso

Come arieggiare correttamente il materasso

Per arieggiare adeguatamente il materasso è sufficiente seguire alcuni consigli basilari, che ti permettono di mantenerlo fresco e pulito.

Il periodo migliore per far arieggiare il materasso è soprattutto in primavera/estate, grazie alla possibilità di sistemarlo al contatto diretto con i raggi del sole, ma puoi arieggiarlo tutto l’anno, perché anche l’aria fredda aiuta ad uccidere gli insetti all’interno delle fibre.


Ti consigliamo pertanto di compiere le seguenti fasi periodicamente:


• cambia le lenzuola una volta la settimana
• stendi il materasso al sole
• batti la superficie con un oggetto pesante


Per arieggiare correttamente il materasso ti basterà dunque sistemarlo all’aperto per almeno 2/3 ore, a contatto diretto con i raggi solari.

Successivamente ti consigliamo di battere con forza sulla superficie del materasso, usando preferibilmente un battipanni o un altro oggetto pesante (ad esempio un bastone).


Per quanto riguarda il cambio delle lenzuola invece, è importante ricordare di far respirare il materasso ogni settimana, per almeno 2 ore, liberandolo completamente da lenzuola e coprimaterasso.


Se non è possibile esporre il materasso all’aperto ti consigliamo di aprire la finestra per permettere il cambio dell’aria, anche in questo caso il materasso dovrà essere completamente sgombro di coperte e cuscini.

Le lenzuola e i copricuscini dovranno essere lavati con una certa frequenza.

Errori da evitare per preservare la durata del materasso

Per preservare a lungo la durata del materasso, infine, è consigliabile evitare di compiere alcuni errori, che possono danneggiarne la qualità.


I più importanti da evitare sono i seguenti:
• il fumo
• i liquidi e il cibo
• l’uso di detersivi


Molte persone hanno l’abitudine di fumare a letto, ma in questo modo si espone il materasso al rischio di bruciature anche importanti, che possono danneggiare inevitabilmente le fibre del materasso, oltre ad essere poco salutare e pericoloso.

Tranne nei casi estremi inoltre, è bene evitare di consumare cibi e liquidi a letto, perché il rischio di macchiare le fibre interne è piuttosto elevato. 

E’ consigliabile infine evitare di usare saponi e detergenti aggressivi per lavare il materasso, perché anche se neutri, finiscono in genere per aggredire le fibre e agevolare il formarsi di antiestetiche macchie sulla superficie.

Condividi
Scroll To Top