Un anziano, soprattutto con difficoltà motorie, ha bisogno di determinati accorgimenti perché la sua vita tra le mura domestiche sia sicura e confortevole.

Bisogna tenere conto del fatto che nella terza età il tempo che la persona trascorre coricata, o anche soltanto nella stanza da letto, è decisamente notevole e che pertanto diventa necessario che l’ambiente si presenti favorevole alle sue esigenze.

letto-per-anziani

Ecco alcune buone regole

La stanza da letto deve essere accessibile in quanto, oltre a essere uno spazio dedicato al riposo, viene utilizzata anche per leggere, guardare la televisione, telefonare, vestirsi e prendersi cura di sé.

Una camera personalizzata contribuisce infatti ad aumentare il senso di autonomia, a sentirsi a proprio agio e ad incentivare la sicurezza di potersi muovere senza problemi.


Un aspetto di notevole rilevanza è quello dello spazio disponibile che deve essere adeguato a eventuali spostamenti autonomi, senza venire occupato da troppi complementi d’arredo.


Intorno al letto (con dimensioni comode per un riposo qualitativamente adeguato) è opportuno che sia presente un abbondante spazio di manovra, per poter scendere e salire agevolmente.


I comodini da affiancare alla testata del letto dovrebbero essere ancorati alla parete per evitare scivolamenti sul pavimento nel momento in cui l’anziano si alza.


Sono consigliate seggiole o poltroncine con appoggi forniti di ventose, per garantire la loro perfetta aderenza alla superficie del pavimento.

 

Da eliminare categoricamente tutti i tappeti, estremamente pericolosi in quanto facili ostacoli che possono fare inciampare l’anziano che spesso non è più capace di sollevare i piedi durante la deambulazione.


L’armadio (o cabina armadio) va sempre fissato al muro in modo tale da consentire tutte le operazioni di vestizione in assoluta sicurezza e senza il pericolo che l’anziano possa farsi male.


Non devono mai essere presenti attaccapanni appoggiati al pavimento, ma unicamente fissati alla parete, sempre per evitare rischi di cadute.


La stanza da bagno deve essere facilmente raggiungibile dal letto, in modo tale che la persona possa accedervi con un percorso breve, lineare e sicuro anche in condizioni di scarsa illuminazione, come appunto accade di notte.


Infine l’impianto luminoso deve prevedere un punto luce costantemente acceso anche di notte, oltre che la presenza di luci automatiche, in grado di accendersi da sole al passaggio della persona, per garantire la massima sicurezza.

Abbigliamento da notte per l’anziano

L’anziano solitamente fa fatica a vestirsi e svestirsi e pertanto è necessario che il suo abbigliamento per la notte sia privo di bottoni e altri generi di chiusura, privilegiando pigiami, oppure tute confezionate con tessuti di media pesantezza indossabili con facilità.


La praticità rappresenta infatti il requisito più importante per l’autonomia della persona anziana.

 

Le ciabatte (come anche le scarpe) devono essere fornite di suole antiscivolo, con appositi gommini e piccole ventose, che assicurano la massima adesione al pavimento.

La biancheria intima non può che essere confezionata con tessuti naturali, anti allergici e traspiranti, dato che la pelle degli anziani è particolarmente sensibile e delicata.


Bisogna scegliere taglie comode per garantire un fisiologico flusso circolatorio soprattutto a livello degli arti inferiori, dove le caviglie tendono a gonfiarsi a causa della ritenzione idrica tipica della terza età.

Reti ortopediche e motorizzate per anziani

Indipendentemente dal fatto che sia disabile, un anziano viene notevolmente facilitato dall’impiego di una rete ortopedica motorizzata che gli offre un grande aiuto per sollevarsi dal letto in autonomia.


Spesso infatti queste persone non sono in forze e trovano particolare difficoltà a passare dalla posizione supina a quella seduta; il supporto di una rete sollevabile tramite telecomando consente di facilitare tutte le operazioni.

Quando l’anziano si trova disteso, una rete meccanica gli permette di eseguire varie funzioni, come leggere, guardare la televisione o anche fare colazione comodamente seduto sul letto.


Questi dispositivi elettrici si rivelano praticamente indispensabili se la persona rimane coricata per qualche tempo, per assicurarle condizioni di vita soddisfacenti anche da letto e soprattutto senza che sia costretta a chiedere continuamente aiuto ad altri.

Materasso medico per anziani

Ideale per persone di qualsiasi età, il materasso medicale è un supporto perfetto per gli anziani che sono spesso costretti a rimanere a letto per periodi di tempo prolungati.

Grazie alle sue caratteristiche strutturali, assicura un’efficace azione anti-decubito, necessaria per mantenere in buona salute l’anziano.

Un’altra importante funzione svolta da questi materassi è rappresentata dalla loro elevata traspirabilità che consente un ottimo scambio termico con l’ambiente esterno, sia in estate, che in inverno.

Nelle persone anziane spesso la termoregolazione risulta alterata e quindi è importantissimo che non accumulino calore corporeo che può avere conseguenze rischiose per la salute.

 

Per la loro composizione, i materassi medici sono anallergici, evitando la colonizzazione da parte di temibili acari e di microrganismi infettanti particolarmente dannosi.


La particolare struttura compatta, ma non troppo rigida, garantisce una perfetta ergonomia del corpo che mantiene la sua postura anatomica anche durante il riposo, quando la muscolatura è rilassata.

In questo modo risulta molto difficile che si verifichi l’insorgenza di problemi osteo-articolari o anche muscolari dato che lo scheletro rimane sorretto correttamente.

Condividi