Il dolore alle ginocchia è una patologia che tocca persone di ogni età.
Può essere soggetto a questa condizione sia un giovane che l’anziano.

Nel primo caso il dolore alle ginocchia è in genere legato a un trauma accidentale mentre, dopo i cinquant’anni, è molto probabile che la causa principale del problema sia legata ad altre patologie come l’artrosi.

dolore alle ginocchia

Inquadramento del dolore al ginocchio

Potresti sentire un intenso e acuto dolore al ginocchio sia in età giovanile che in età avanzata.

Soprattutto se nel corso della vita hai praticato un’attività sportiva intensa e quindi la patologia potrebbe presentarsi in maniera più incisiva.
A volte infatti, il dolore al ginocchio può essere accompagnato da altri sintomi come per esempio gonfiore, arrossamento della parte interessata e forte sensazione di calore.

Questo succede perché hai un’infiammazione in corso che, oltre ai problemi appena citati, potrebbe provocarti anche debolezza articolare, oppure una limitazione dei normali movimenti.

Il dolore al ginocchio nelle persone anziane

Per via della perdita fisiologica di spessore delle cartilagini e per la conseguente diminuzione dell’elasticità dei tessuti articolari, nel momento in cui superi una certa età, potresti subire un deterioramento generale dell’articolazione.

Questo avviene perché le ossa non sono più protette in maniera efficace dallo sfregamento normale delle articolazioni e quindi subiscono un rimodellamento causa di una efficienza meccanica minore.


Il problema dell’assottigliamento si identifica più precocemente nell’uomo dopo i cinquant’anni e diventa una condizione comune quando supera i sessant’anni.

La ragione per la quale si evidenzia il deterioramento delle articolazioni è essenzialmente dovuta allo sfregamento naturale delle stesse e potrebbe essere aggravato da alcuni fattori di rischio come per esempio il sovrappeso.

Come compare il dolore al ginocchio per artrosi

dolore ginocchia scendere letto

Nella fase iniziale della patologia l’artrosi compare in un solo ginocchio, ma con il passare del tempo potresti sentire dolore anche nel ginocchio contro-laterale che subisce un maggior carico imposto dal movimento alterato (inevitabile nel momento in cui non riesci ad utilizzare in maniera corretta l’articolazione colpita).


Il dolore al ginocchio può essere molto intenso, fino a provocarti dei problemi importanti come per esempio l’impedimento a camminare, compiere movimenti anche senza carico, oppure alzarti da un letto o da una seggiola.

Nelle situazioni più gravi il dolore può interessare anche altre parti del corpo come i legamenti e i tendini capaci di provocarti crampi e contratture che si estendono ai muscoli della coscia e della gamba.

Il dolore al ginocchio negli anziani: la diagnosi

ginocchia doloranti

Se senti dolore al ginocchio e ti accorgi che lo stesso è diventato debole e instabile, devi sottoporti a una visita di controllo da un ortopedico.

Per ottenere una diagnosi di artrosi al ginocchio è sufficiente la visita ortopedica con radiografia, se il dottore sospetta un problema più grave come artrite, gotta o altro, potrebbe farti eseguire degli ulteriori esami di laboratorio più approfonditi.


Una volta diagnosticata la reale presenza di artrosi, dovresti rimanere a riposo nel periodo iniziale dell’attacco acuto (che in genere ha una durata che varia da uno a tre giorni) perché il movimento potrebbe provocarti un peggioramento dell’infiammazione.

Nel caso in cui il dolore sia particolarmente grave e invalidante, l’ortopedico potrebbe prendere in considerazione l’intervento chirurgico, definito artroplastica, da eseguire in maniera parziale o totale. Nel primo caso ti verrà sostituita parte dell’articolazione con le protesi, nel secondo caso subirai una sostituzione totale.

Come comportarsi con il dolore al ginocchio

Per prevenire il dolore al ginocchio e rallentare la naturale evoluzione, devi aiutarti praticando attività sportiva.

Questa non deve mai essere troppo intensa, ma diversamente armonica e bilanciata.

L’esercizio costante ti permette di mantenere le cartilagini sane e di migliorare la funzionalità articolare.

I muscoli sottoposti all’esercizio fisico si rafforzano e di conseguenza le cartilagini e i tendini riusciranno ad ammortizzare le sollecitazioni.


Tra gli esercizi maggiormente indicati per l’artrosi ci sono quelli di stretching, da eseguire a terra o in acqua, lo yoga è molto utile per rilassarsi e allo stesso tempo fare del movimento.

Un altro aiuto per limitare il dolore è rappresentato dalla fascia elastica che, tenendo salda l’articolazione, permette una diminuzione del dolore.

Il letto ideale quando hai dolore alle ginocchia

È molto importante avere il giusto materasso che ti permetta di riposare bene anche in situazioni di forte dolore.

Il materasso deve avere un certo spessore, in questo modo puoi alzarti dal letto in maniera più agevole, evitando le fitte di dolore.


Se sei una persona anziana dovresti inoltre dotarti di una rete ortopedica motorizzata che ti aiuti ad alzarti più facilmente, la rete rappresenta anche un dispositivo eccellente per sollevare la parte superiore del corpo senza problemi.

Quando l’artrosi è stata diagnosticata dall’ortopedico e necessita di riposo, dovresti cercare di sforzare il ginocchio il meno possibile.

Se non ami stare a letto dovresti provare una poltrona relax con alzata assistita, dotata di un meccanismo ad hoc che ti consente di alzarti senza sollecitare le gambe.

Condividi