Skip to content

Materassi con lato estivo e lato invernale

Il materasso è un elemento fondamentale per il benessere del corpo: dormire sulla giusta superficie, infatti, aiuta ad affrontare al meglio l’intera giornata.

Oltre ad essere accogliente ed ergonomico, deve adattarsi alla stagione corrente e risultare confortevole in tutte le condizioni climatiche.

È indispensabile, cioè, che il materasso trasmetta una piacevole sensazione di calore durante i freddi mesi invernali e aiutare la traspirazione per dare un senso di asciutto nel corso dell’estate.

materasso lato estivo e invernale

Alcuni utili consigli

Un tempo non era facile trovare dei prodotti capaci di soddisfare questi specifici requisiti.

Di solito i materassi erano imbottiti interamente in lana e, pertanto, poco indicati per la stagione più afosa dell’anno. Pian piano, però, il settore è andato incontro a una profonda evoluzione che ha determinato la nascita di modelli con lato estivo e lato invernale: i primi generalmente in lino o cotone, i secondi in cashmere, oppure lana vergine.

In ogni caso sono stati scelti materiali ecologici, resistenti e soprattutto traspiranti.

Risulta essenziale procurarsi un materasso dotato di questa duplice struttura e preferire una facciata o l’altra a seconda della temperatura.

Non devi dimenticare, del resto, che girare periodicamente il materasso è essenziale sia per la salute della tua schiena, sia per la longevità del complemento.

La superficie, con questa piccola operazione di manutenzione, conserva inalterata la propria qualità e ti consente di dormire nelle corrette posizioni, senza esercitare pressione sulla colonna vertebrale e sulle articolazioni.

Un’azione così semplice, in aggiunta, fa sì che il materasso offra prestazioni sempre elevate e che risenta meno dell’usura e dello scorrere del tempo. Rovesciarlo quando cambiano le stagioni (sempre che sia un modello predisposto a questo) offre l’opportunità di riposare su materiali adeguati a un determinato clima.

Varie tipologie di materiali

Le soluzioni di tecnologie e materiali nel corso degli anni sono state progressivamente sostituite con superfici all’avanguardia.

Molto apprezzati, al giorno d’oggi, sono i materassi termoregolatori: questi ultimi sono progettati per immagazzinare il calore del corpo umano e per evitare che venga disperso.

Tra i più innovativi vi sono quelli realizzati in memory foam, un particolare tipo di schiuma di poliuretano concepito per adattarsi alle curve fisiologiche della colonna vertebrale e, nel complesso, all’intera struttura del corpo. Un simile materiale è straordinariamente ergonomico, soffice, avvolgente, un’autentica fonte di comfort.

Il memory foam è perfetto per il periodo invernale, durante il quale sarà un vero piacere trascorrere le ore notturne a contatto con questo materiale termoregolatore.

Tuttavia, materassi così fabbricati sono l’ideale anche in estate. Nella maggior parte delle situazioni, i prodotti in questione si caratterizzano per un lato in materiale schiumato e leggermente più rigido.

La facciata fresca è ricavata da una lastra in Puracell ad esempio, materiale espanso ad acqua altamente traspirante.

 

Un’altra soluzione per aumentare la traspirazione e quindi il ricircolo d’aria, potrebbe essere un modello a molle insacchettate.

Tale articolo è chiamato così perché ogni singola molla è inserita in un “sacchetto”, in modo da evitare eventuali attriti e frizioni. Con questa soluzione il ricircolo d’aria è assicurato dagli spazi che si creano tra le molle all’interno della struttura.

La maggior parte dei complementi di questo tipo è contraddistinta da un lato con copertura in memory foam e uno senza, affinché chi lo usa possa selezionare la facciata migliore in base alle esigenze.

Optando per un prodotto del genere puoi godere sia dei vantaggi del memory foam, già sottolineati in precedenza, sia di quelli tipici dei classici materassi a molle, come la capacità di sostenere il peso del corpo e la disponibilità in più dimensioni e misure.

 

Un altro materiale molto popolare è il lattice. Questo, in realtà, è piuttosto neutro dal punto di vista della termoregolazione: non trasmette, cioè, particolari sensazioni di freddo o di caldo.

Materassi con rivestimenti lato estivo e lato invernale

In ogni situazione puoi personalizzare il materasso scelto con dei rivestimenti differenti nelle diverse fasi dell’anno.

Puoi metterne uno in lana su un lato, e uno in cotone o in lino sull’altro lato. Non è difficile, così, affrontare i passaggi, anche bruschi, dall’afa al gelo e dormire sempre sonni tranquilli.
I materassi con facciata estiva e facciata invernale, in sintesi, sono necessari per il benessere del corpo e della psiche.

Chi riposa bene non ha problemi nella gestione dello stress e dei doveri quotidiani, il giusto materasso contribuisce a preservare il proprio corpo dai dolori articolari e dai mal di schiena. Disporre di un materasso adatto aiuta a non assumere nel sonno posizioni sbagliate, che con il tempo possono diventare dannose per le condizioni della colonna vertebrale.

Condividi
Scroll To Top