Le persone hanno sempre avuto bisogno di musica, com'è dimostrato dai ritrovamenti di strumenti musicali primitivi: la musica ha effetti benefici sul nostro cervello e sul nostro sistema nervoso, perché è capace di far divertire, commuovere e anche addormentare...

musica per dormire

La differenza tra tutte queste fuzioni dipende dalla melodia e soprattutto dal ritmo della musica che ascoltiamo: per le attività quotidiane possiamo impostare la musica dei gruppi preferiti, allegri e dalle melodie leggere oppure più impegnati e dal ritmo più serrato.


Per ogni attività esiste la giusta musica e la giusta canzone, quindi esiste anche la musica per dormire.
Molti tipi di musica sono studiati appositamente per avere un effetto rilassante, ma non bastano da soli, se si hanno problemi nel prendere sonno, può essere anche a causa del sistema letto sbagliato; scegliere dei materassi e guancali confortevoli può portare enormi benefici nel prendere e farti addormentare completamente rilassato.


Il tempo di una melodia rilassante si aggirara intorno ai sessanta o ottanta battiti al minuto: è importante che la musica abbia un ritmo costante quindi senza sbalzi improvvisi di suono o di velocità; la musica rilassante può cambiare tonalità o intensità, ma è essenziale che ciò avvenga in modo sfumato cosicchè il cervello, quasi raggiunto il completo relax, neanche si accorga di questa variazione.

Perché la musica aiuta a dormire meglio!

musica-per-dormire-3

Dormire bene è una condizione necessaria per essere rilassati, pronti ad affrontare la giornata, far fronte ai tanti imprevisti ed essere efficienti, soprattutto sul luogo di lavoro.


Per raggiungere il necessario stato di rilassamento muscolare e mentale, è innanzitutto consigliabile procurarsi un cuscino ergonomico che aiuti a sostenere nella posizione corretta il capo durante la notte; questi cuscini rispetto agli altri assicurano una posizione perfetta e il rilassamento dei muscoli.


Se questo non basta, numerosi studi condotti dalle più autorevoli università angloamericane e italiane, dimostrano come la musica aiuti a scivolare nella fase REM, quella più profonda, e a far sì che questa duri più a lungo: non tutti sono uguali, infatti su internet si trovano facilmente canzoni create appositamente da esperti per differenti tipologie di persone; gli studi esaminati, mostrano che la musica classica o la musica New Age sono le più indicate, in quanto riescono a svolgere un'azione rilassante superiore alle altre.


E' molto importante rispettare il fatto di non ascoltare tracce che riportino a particolari eventi emozionanti, sia positivi che negativi perché in questo modo la parte empatica del cervello si metterebbe in moto disturbando il regolare abbandono e rilascio dei muscoli.


Un'altra tipologia che riporta notevoli effetti di benessere è la musica che coinvolge i suoni della natura, come la pioggia o lo scroscìo dell'acqua, i quali riescono a creare un immediato senso di rilassamento nella nostra mente e, secondo alcuni studi, questi suoni sono in grado di equilibrare i due emisferi del cervello perciò sono adatti anche per rilassarsi durante altre attività.
Questo discorso vale tanto per gli adulti che per i bambini: anche per loro è molto importante ascoltare della musica creata appositamente e che facilmente li spinga nel regno dei sogni; nel mondo del web si possono trovare molte ninne nanne che, grazie all'andamento cantilenante e melodico, cullano e rilassano.

musica-per-dormire-2Musica rilassante: quali brani scegliere e come ascoltarli?

Spesso sorge il dubbio su quale musica ascoltare e su quale supporto:

l'ideale sarebbe collegare il proprio lettore Mp3 a delle casse che diffondano le note nell'ambiente e creino così la giusta atmosfera; se ciò non è possibile, se si dorme con altre persone nella stessa stanza, si può anche ascoltare la musica attraverso delle cuffie.


Per quanto riguarda la musica da scegliere, esistono molte opzioni: si va dalla musica classica rilassante, a quella orientale oppure quella jazz, se vi piace il genere.
E' importante che troviate la musica che fa per voi e che percepiate rilassante: ognuno ha le proprie preferenze anche se inconsce.

  • Se generalmente si ama la musica classica e il pianoforte si può provare con la nona di Beethoven, https://www.youtube.com/watch?v=I3-tzqF26w8.
  • Ma anche con Debussy o Bach, i quali hanno elaborato alcune sonate perfettamente adatte allo scopo prefisso;
  • se non siete particolarmente amanti della musica classica, si può provare con qualcosa di alternativo che unisca i suoni della natura, come lo scorrere dell'acqua sui ciottoli, al suono del flauto indiano: https://www.youtube.com/watch?v=iBP7P6sE5vc.
  • Un'altra alternativa molto apprezzata non prevede alcun suono esterno a quello degli strumenti musicali, tra i quali compaiono l'armonioso pianoforte ed il violino https://www.youtube.com/watch?v=LWoNQwpdlkU.
  • A molti aiuta a conciliare il sonno la musica sacra di ispirazione orientale, molto simile a quella indiana, ma creata con altri strumenti: https://www.youtube.com/watch?v=h3u-td_E5do
Condividi